Il Burlesque a Treviso. Un nido per due

2015_01_Venicesplash_treviso_burlesque_circa_800x600_0000Ultime acquisizioni. Venicesplash ha da poco acquisito il Burlesque, un graziosissimo appartamento ideale per una coppia a pochi passi dalle mura cinquecentesche della città.

Un ampio soggiorno con cucina a vista e tarrazza. E poi un bagno con doccia ed una camera matrimoniale. Il tutto arredato dalla mano esperta della proprietaria, di professione  art director & stylist.

Presente wi-fi, un’ampia libreria ed aria condizionata.

Comodità di parcheggio per chi ha l’auto e vicinissimo alla stazione dei treni per chi preferisce i binari. La zona è servita di negozi e ristoranti. Il centro storico è cmq davvero vicino. I collegamenti da e per l’aeroporto sono assicurati dall’autobus ma anche da un servizio di transfer offerto allo scopo.

Un appartamento ideale per un weekend romantico oppure per una donna o un uomo d’affari che si fermano un po’ più a lungo. Ecco come prenotarlo.

 

Visitare Treviso in un Giorno

Treviso è un’attraente città veneta, piena di piazze e luoghi incantevoli. All’interno delle mura cittadine si può scoprire un bellissimo centro storico, un piccolo borgo medievale caratterizzato da palazzi con facciate affrescate e strette viuzze, canali e porticati.

Spesso Treviso è considerata dai turisti come semplice punto d’approdo per la vicina Venezia, ma è una città piacevole che merita una visita. L’inglese Daily Telegraph ha dedicato un’intera pagina al capoluogo della Marca Trevigiana, invitando i turisti a “non salire subito sui pullman che portano in laguna”, bensì di fermarsi a Treviso e dedicare un po’ di tempo alla visita di una “città storica con un fascino seducente tutto suo: piazze rinascimentali, palazzi, chiese riccamente affrescate, vie con antichi corsi d’acqua”. Segui questo consiglio e prenota un appartamento in affitto a Treviso prima di visitare Venezia. Treviso ha infatti molte attrazioni che possono essere visitate in una giornata. Ecco le principali:

  1. Piazza dei Signori
    È il centro politico e culturale della città. È delimitata su tre lati dai palazzi comunali. Sulla piazza si affaccia il Palazzo dei Trecento, edificio romanico pesantemente danneggiato durante la Seconda Guerra Mondiale e ricostruito nel dopoguerra.
  1. Il Duomo
    Il lato occidentale della Piazza dei Signori è delimitato dal Calmaggiore, un’elegante via porticata che conduce al Duomo. Il Duomo, dedicato a San Pietro, è una chiesa pittoresca, con sette cupole emisferiche. Eretto al posto di una vecchia chiesa romanica, oggi sono solo i due leoni ai piedi della scala a ricordare le sue origini medievali. L’interno custodisce alcune opere di maestri italiani, come L’Annunciazione (1520) di Tiziano Vecellio.
  1. La chiesa di San Nicolò
    È una chiesa del XIII secolo in stile gotico, forme imponenti ma eleganti, mattoni a vista. Custodisce al proprio interno opere pittoriche e pregevoli sculture .
  1. La Loggia dei Cavalieri
    Qui si incontravano i nobili per partecipare a giochi di società. È un edificio in mattoni a pianta quadrilatera irregolare con un tetto a quattro falde in coppi; tre delle quattro pareti sono caratterizzate dalla presenza di cinque archi a tutto sesto.
  1. La Fontana delle tette
    Realizzata nel Cinquecento in seguito a una forte siccità, dai suoi due seni sgorgavano vino rosso e vino bianco. Oggi esce solo acqua. Si può ammirare in una galleria che unisce via Calmaggiore con Piazzetta della Torre. Si tratta però di una copia: la statua autentica è custodita all’interno di una teca nel loggiato del Palazzo dei Trecento.
  1. I corsi d’acqua
    Treviso è ricca di canali e corsi d’acqua. Lungo queste vie d’acqua trovano posto gli ambienti più caratteristici della città. Il Canale dei Buranelli offre uno degli scorci più suggestivi, con i salici che si gettano nel canale. L’Isola della Pescheria, nel letto del Cagnan, ospita il famoso mercato del pesce.
  1. Ca’ dei Carraresi
    Accanto all’Isola della Pescheria sorge Ca’ dei Carraresi, edificio medievale in mattoni rossi a vista che ospita mostre d’arte, seminari e convegni.
  1. Musei Civici
    I musei civici di Treviso sono distribuiti in tre diverse sedi, che comprendono il Museo di Santa Caterina, il Museo Luigi Bailo ed il Museo Casa da Noal. Essi comprendono: una sezione archeologica con reperti che risalgono all’Età del rame, del bronzo e del ferro e al periodo paleoveneto; la pinacoteca, che mostra lo sviluppo della pittura veneta tra il Quattrocento ed il Seicento, con molte tele e tavole di artisti della regione; la galleria d’arte moderna, che espone opere di artisti dell’Otto e Novecento, soprattutto veneti.

Tra un’attrazione e l’altra si può riposare in uno dei numerosi caffè e locali, magari gustando un Tiramisù, la cui origine viene fatta risalire proprio a Treviso. Dopo aver visitato la città potrai soggiornare in un appartamento poco fuori dal centro città, come il Coco, che sarà anche un’ottima base per la vostra visita alla città di Venezia, distante solo 35 minuti in treno, e alle colline di Treviso.